Qual è il costo di una recensione?

Al giorno d’oggi esistono diversi modi per recensire l’operato di un attività come La Ciosà.
È possibile lasciare un feedback attraverso le piattaforme dedicate come TRIPADVISOR, GOOGLE MY BUSINESS ecc. Esistono sistemi di ranking meno specializzate ma altrettanto efficaci come il “consiglia” di FACEBOOK.
Strumenti diversi ma non cambia lo scopo: giudicare l’operato di un’attività commerciale.

“Qual’è il costo di una recensione?”

Una recensione ha un prezzo salatissimo per l’attività che la riceve.
Ristorante La Ciosà cerca sempre di dare il massimo a tutti i suoi clienti ma non è sempre facile accontentare tutti.
Esistono anche recensioni lasciate sulla base dell’antipatia, magari create da concorrenti o amici di essi, per screditare il buon nome e l’operato.
Quanto sarebbe invece più produttivo “fare squadra” e comunicare un immagine positiva della cultura gastronomica chioggiotta?

Al di là della malafede e delle recensioni “costruite” invitiamo tutti i nostri clienti a comunicarci eventuali desideri, preferenze, in modo da allineare la nostra offerta alle loro aspettative.
In passato abbiamo accontentato le richieste di molti ROMEO, con decorazioni floreali e piatti afrodisiaci e abbiamo ricevuto feedback molto positivi.

Onestà intellettuale di chi ci giudica, non chiediamo niente di più.
Al momento non abbiamo Stelle Michelin, ma spesso i nostri clienti ci giudicano con la stessa durezza di Carlo Cracco a Materchef, senza magari avere le competenze per comprendere le peculiarità del piatto.
Perciò l’invito ai clienti è quello di essere onesti, di non giudicare sulla base di partiti presi o per favorire un competitor. Giudicateci per come siamo, e se poi succede che sbagliamo, siamo lieti di rimediare. SEMPRE.